Enochiano

Da quando esiste la razza umana, essa ha sempre cercato di rendere la comunicazione tra i suoi simili il più semplice possibile; abbiamo le espressioni del viso e del corpo, abbiamo la gestualità simbolica e abbiamo il linguaggio. Quest'ultimo, avendo migliaia di forme diverse, a seconda di etnia e zona, risulta un fertile terreno di studi anche ai nostri tempi; se vi è una tale complessità nei linguaggi terreni, figuriamoci in quello "divino".

Il linguaggio enochiano fa la sua comparsa nel lontano 1500, quando Dee si trova a lavorare con quello che la maggior parte del mondo dell'epoca definiva un ciarlatano: Edward Kelley; quest'ultimo si definiva medium, sensitivo, veggente e alchimista (ok, non ci andava per il sottile). Durante le sue sedute medianiche, Kelley, si sarebbe messo in contatto con entità ritenute "angeliche", in grado di esprimersi in tutti i linguaggi del mondo; tuttavia, queste creature aveva un linguaggio proprio, come se fossero una vera e propria civiltà: questa lingua è l'enochiano.

Da quel momento in poi ogni esoterista famoso si è avvalso di quella lingua: chi dicendo che serve per contattare i demoni della goetia(satanismo spirituale), chi dicendo che mette in comunicazione con svariate tipologia di entità(O.A.A. e Golden Dawn) e chi dicendo che la semplice pronuncia corretta di certi termini di questa lingua sia in grado di variare inevitabilmente la nostra dimensione.
Ora, scoprire cosa ci sia di vero in queste affermazioni, non sta a me dirlo, anche alla luce della fama di Kelley.
Mi fa riflettere però che tale lingua venga utilizzata in parecchie correnti e che in tutte ne venga messa in luce la pericolosità, quasi a sconsigliare il cimentarsi con essa.

A voi le considerazioni







































Un' ultima cosa, per esperienza personale derivata dai tentativi: solo i nomi propri sono identici dalle lingue che conosciamo all'enochiano. Il resto varia, come varierebbe la semantica e la sintassi nel passare dall'italiano al latino.

In questa lingua sono inoltre presenti delle vere e proprie chiavi, atte a cambiare l'attuale stato di cose che vige in questa dimensione. Che sia verso l'apocalisse o verso l'evoluzione, dipende dalla corrente che stiamo considerando.

Articolo di Nico66

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI

Commenti