Questo Blob non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Le immagini inserite in questo Forum sono tratte in massima parte da Internet, così come alcuni articoli. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarcelo e saranno subito rimossi.

REGOLE PER OTTENERE LA RECENSIONE DEL TUO LIBRO SU QUESTO BLOG

domenica 15 aprile 2012

Paranormale, basta insultare chi ci crede

Per paranormale si intendono un certo numero di eventi che non rientrano nei fatti normalmente riconducibili ad attività umana o naturale.
Per molti di essi si parla di paranormale solo perchè la scienza non è riuscita ancora a capirne la vera natura e a riprodurli in luogo controllato.

Credere ai fantasmi o agli spiriti, Credere in un Dio ed in esseri superiori, Credere nel diavolo e nei demoni, Credere negli alieni, Credere in alcune forme di divinazione ecc.. Questi ed altri eventi sono considerati a tutt'oggi soprannaturali.

Ma chi crede in questi eventi, togliendo dal discorso i falsi santoni ed i falsi maghi che andrebbero tutti denunciati e condannati, cosa fa di male per essere deriso ed insultato dagli scettici di turno?

Nulla, credere in un Dio che punisce chi vive in modo errato produce comportamenti certamente migliori di quelli che avrebbe uno che crede di poter fare tutto quello che gli pare perchè la vita inizia e termina in questa dimensione.
Certo qualcuno parlerà di atti di terrorismo religioso, crociate, guerra santa ecc... tutte balle, lo sanno anche i bambini che quelli solo atti di violenza estrema che esulano da ogni vero credo religioso, sono atti politici o criminali mascherati a dovere per fregare gli allocchi.

Cosa fa di male chi crede ai fantasmi o alla magia? nulla, non ruba, non uccide, non fa nulla di illegale, eppure è deriso ed insultato.

La verità è che credere e non credere non fa alcuna differenza, il dato di fatto è che la scienza è impotente ed ignorante nei confronti di taluni argomenti e come tale o si impegna seriamente ed emette un verdetto sulla base di studi certi o farebbe meglio a tacere, io non discuto l'inesattezza di una legge fisica o di una formula matematica, questo perchè non ho le competenze necessarie per farlo.

Chi vede un fantasma viene sempre considerato pazzo o sognatore, allora dovremmo accettare che l'intera popolazione mondiale è sull'orlo della pazzia, visto che sono sempre di più le persone che affermano di aver avuto almeno una volta nella vita un incontro riconducibile allo spiritismo o all'ufologia.
A mio avviso la domanda dovrebbe essere: perchè a fronte di migliaia di testimonianze e prove, parlo di quelle giudicate vere, si cercano mille scuse, spesso veramente stupide, per screditare e cercare di far passare tutto per falso?
La risposta mi è ormai nota, c'è gente con un tale ego da essere convinta della superiorità indiscutibile proprià e del genere umano, gente che non potrebbe mai accettare l'esistenza di esseri e forze che sfugirebbero al controllo umano, persone che incosciamente hanno deciso che il paranormale è solo una falsa e che non vedrebbero alternative neppure di fronte all'evidenza.
Un po' come avviene per i correttori di bozze, chi scrive un testo potrebbe rilegerlo mille volte e non vedere l'errore che ha sotto il naso, serve un secondo individuo a farglielo notare, a differenza di questo banale esempio però, il secondo individuo, nel paranormale, quello che crede, viene deriso e preso per matto.

Parlando di fantasmi o di alieni, ad esempio, appare veramente stupido pensare che in secoli e secoli di testimonianze neppure un terzo di esse sia riconducibile all'autentico fenomeno, questo non esclude affatto i due terzi di racconti falsi, creati solo per un attimo di notorietà, ma dovrebbe essere un dato sufficiente per mettere un po' in discussione ciò in cui oggi la scienza crede.
A sua difesa la scienza si nasconde dietro la scusa dell'indiscutibilità del metodo scientifico... indiscutibile perchè? chi lo ha detto che questo metodo non ha falle? gli ultimi ad avere una sicurezza simile furono i costruttori di un noto Transatlantico
, credo si chiamasse Titanic.
Per alcuni argomenti l'attuale metodo scientifico non è applicabile, questo perchè questi eventi, tipo le apparizioni spiritiche, sono imprevedibili e tanto sfugevoli che risulta un impresa ardua anche solo tentare di avere un immagine nitida di un presunto spettro. La scienza invece con arroganza afferma che un fenomeno non esiste se non è studiabile con il suo metodo, questo significherebbe catturare qualcosa di spiritico, metterlo in provetta e clonarlo anche.... è la scienza ad essere diventata matta.

Non Tantissimi anni fa, noti esponenti del mondo accademico deridevano persino l'attuale padre del metodo scientifico, il Grande Galileo, magari fosse ancora vivo, scommetto che si sarebbe interessato moltissimo al ghost hunting e grazie alla sua genialità lo avrebbe trovato il modo per studiare seriamente simili fenomeni.

Sono veramente stufo di frasi quali: I fantasmi non esistono, oppure, gli ufo sono fesserie, Dio non esiste ecc.. e vero, non sono certamente come la maggior parte della gente crede o come la fantascienza ce li ha descritti, ma non ci sono prove per dichiarare la loro inesistenza ed a fronte delle testimonianze a loro supporto, certamente superiori di quelle a loro sfavore, gli scettici farebbero bene ad aprire le loro menti ed uscire dalla cuffia del 2+2 = 4, farebbero bene a studiare il simbolo 2, il simbolo di somma (+) ed il risultato, un simbolo derivato dalla somma tra i due simboli simili di partenza, a cui è attribuito un certo valore, ma che è qualcosa di differente da entrambi... e qui veramente pochi capiranno il mio messaggio ma mi va bene così, chiedete ai professoroni che perdono solo tempo a ripetere a filastrocca ciò scoperto da altre menti, quelle si, veramente brillanti, anzi non lo fate, non saprebbero rispondere al di la di matematica e fisica e la risposta non è in queste materie.

Il problema è che oggi vi è un mare di pregiudizio condito con una cascata di "so tutto io", questa bella pietanza porta solo ad una colica di intolleranza e perdita di veri valori.
Smettetela di dare tutto per scontato, pensate con la vostra testa, chi ve lo dice che Tizio ha ragione e Caio ha torto? credete sia il contrario? dimostratelo, riflettete, formulate ipotesi e teorie, in poche parole USATE LA TESTA, smette di credere solo chi ha smesso di porsi domande, ossia chi ha smesso di pensare con la propria testa.

Articolo di Contino Mario
L'articolo è protetto da copyright, vietata ogni forma di riproduzione non autorizzata

Per approfondire clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento

Lasia un commento