Questo Blob non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Le immagini inserite in questo Forum sono tratte in massima parte da Internet, così come alcuni articoli. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarcelo e saranno subito rimossi.

REGOLE PER OTTENERE LA RECENSIONE DEL TUO LIBRO SU QUESTO BLOG

sabato 28 luglio 2012

Il Ghost Hunting ed i presunti fantasmi degli animali.

Molte volte sentiamo storie su persone, molto legate ai loro animali domestici, in primis cani e gatti, ma anche uccellini, cavalli, criceti ecc…
Nulla di strano in questo, credo che amare gli animali sia il primo passo per amare veramente se stessi, il mistero sorge al momento della morte di questi, molte sono le testimonianze che raccontano di contatti con gli spiriti dei cari animali domestici estinti, un Ghost Hunter non dovrebbe mai dare nulla per scontato e cercare di fare luce in merito a tali eventi.
Una signora raccontò di aver avuto la visita del suo gattino morto qualche giorno prima, la signora raccontò che una notte senti degli strani rumori provenire dal salotto di casa, li dove il suo gatto era solito giocare. Un po’ spaventata ma molto curiosa, si recò nella stanza per dare una sbirciatina e scoprì che il gomitolo con cui il  gatto era solito giocare, che era adagiato nella sua lettiera (non spostata per mantenere vivo il ricordo dell’animale), si trovava a diversi metri da dove sarebbe dovuto essere.
La prima volta la razionalità portò la signora a rimettere a posto il gomitolo ed assicurarsi che nulla di naturale potesse spostarlo, ovviamente la donna pensava a spifferi d' aria provenienti dal vicino balcone.
Le notti seguenti, più o meno per 4 notti, la sua razionalità crollò nell’osservare che puntualmente qualcosa faceva rotolare giù il gomitolo alla stessa ora , il tutto si tramutò in certezza quando tra un rumore ed un altro la signora udì chiaramente il miagolio del suo amato gattino.
Esperienze diverse, ma simili nella sostanza, le hanno vissute anche proprietari di cani, conigli, criceti ed addirittura cavalli.
In una fattoria del Sud Italia, il proprietario di un cavallo passato a miglior vita continuò a sentire per diversi giorni sia gli zoccoli che i nitriti del suo amato animale.
Questi ed altri casi ci fanno realmente riflettere, se pensiamo ai “Fantasmi” come alle anime delle persone defunte, allora dobbiamo ritenere che anche gli animali possiedono un anima, questa teoria va un po’ contro alcune dottrine che vorrebbero l’uomo unico essere detentore di anima immortale.
Per quanto concerne la religione Cristiana, Paolo VI disse : "Un giorno rivedremo i nostri animali nell'eternità di Cristo", e rivolto ai Medici Veterinari: "Vi esprimiamo il nostro compiacimento per la cura che prestate agli animali, anch'essi creature di Dio, che nella loro muta sofferenza sono un segno dell'universale stigma del peccato e dell'universale attesa della redenzione finale, secondo le misteriose parole dell'apostolo Paolo."
Papa Giovanni Paolo II nel 1990 si espresse in tali termini: "La Genesi ci mostra Dio che soffia sull'uomo il suo alito di vita. C'è dunque un soffio, uno spirito che assomiglia al soffio e allo spirito di Dio. Gli animali non ne sono privi."
Da queste parole si evince chiaramente la convinzione che anche gli animali sono creature di Dio dotate di Anima e dunque di sentimento.
Hanno un anima, dunque possono riapparire dopo la morte in occasione di determinate circostanze, proprio come succede per gli spiriti degli uomini, ma non sarebbe una ricerca seria se ci si fermasse all’affermazione di una singola religione, andiamo oltre.
L’apertura del “Paradiso” agli animali, è una nuova concezione del Cristianesimo, qualche decennio fa questo era esclusiva dell’uomo, altre religioni invece sono sempre state molto più aperte in merito al discorso.
Nel Buddhismo gli animali godono di grandissimo rispetto, Il Buddha stesso nelle sue precedenti vite sembrerebbe essere stato una tartaruga, una scimmia, un elefante e una lepre.
Secondo questa religione tutti gli animali, tramite la successione delle reincarnazioni, potrebbero raggiungere il Nirvana.
Nell’Induismo la legge del karma abbraccia anche gli animali, questi possono diventare uomini o Dei e tutti vengono rispettati.
La mucca è il loro animale sacro, ucciderne una è un atto gravissimo equiparato all’uccisione di un uomo, mangiarne la carne equivale a compiere un gravissimo sacrilegio.
Anche L’Islamismo prende in considerazione gli animali, per i musulmani l’asino è portatore di sventure, il cane è l'essere più impuro del creato, impuro anche il maiale che è assolutamente vietato mangiare.
Secondo questa religione il Paradiso è popolato di cammelli e cavalli, gli animali più amati da Maometto.
Passando a religioni tribali ed a culti secondari di origine pagana, in moltissimi di essi troviamo trattamenti di tutto rispetto per gli animali, secondo alcune di queste filosofie, gli uomini stessi si trasformerebbero (incarnerebbero) in animali dopo la loro morte.
In conclusione possiamo dunque affermare che per la grande maggioranza di religioni, culti e filosofie prese in esame, gli animali non solo avrebbero l’anima, ma questa sarebbe immortale proprio come quella dell’uomo.
Dunque Un Ghost Hunter non dovrebbe sorprendersi di riprendere, in una sua indagine, lo spettro di un qualsiasi animale.
Durante molte registrazioni EVP sono ben udibili i versi di differenti animali domestici e molte leggende narrano di fantasmi di dame o cavalieri a cavallo, non c’è da sorprendersi sul fatto che i nostri amici animali ci restino fedeli anche dopo la morte.

Articolo di Contino Mario 
Articolo protetto da Copyright, vietata ogni riproduzione non autorizzata

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI

2 commenti:

  1. un anima la hanno eccome..e sono in grado con la loro innoccente semplicita di migliorarci , vedendo l amore inconidizonato che provano per chi li da amore ci fa rendere conto di quanto noi difficilmente raggiungiamo la loro innata e spontanea mancanza di inganni e falsita di cui noi umani siamo fin troppo maestri..cioe che si muove , respira , prova amore , e ne fa provare , ha un anima senza la minima traccia di dubbio

    RispondiElimina

Lasia un commento