Crop circles - Cerchi nel grano (il fenomeno)

I Cerchi nel grano sono veri e propri pittogrammi, ossia figure geometriche, che appaiono in campi di cereali o simili appiattendo la vegetazione del campo stesso e formando figure ben distinguibili soprattutto dall’alto.
Il fenomeno ebbe il suo culmine soprattutto in Inghilterra, c'è da dire però che il 70% dei cerchi che appaiono nel mondo sono di origine umana, come quelli creati da Doug Bower, Dave Chorley e John Lundberg proprio in Inghilterra negli anni ottanta e divenuti famosi per il clamore che suscitarono sia nella popolazione civile sia in ambito scientifico-militare.
Come ricordo sempre: "non c'è un falso senza un fenomeno autentico da poter falsificare".
Inizialmente il fenomeno consisteva in semplici cerchi, man mano, soprattutto dopo il 2000, le figure si sono fatte sempre più elaborate e complesse. La scienza ufficiale è convinta della provenienza totalmente umana del evento ed alcune organizzazioni tra cui il CICAP hanno dimostrato come queste figure siano realizzabili in poche ore e con pochi uomini...
A mio avviso vi è ancora tanta, troppa confusione, si è dimostrato che non tutte le figure possono essere realizzate con le metodiche prese in analisi da tali organi ed in seguito vi spiegherò il motivo di queste mie parole.
Iniziamo con la questione tempo e dimensioni, è stato dimostrato, grazie ad alcuni filmini videoamatoriali realizzati da turisti in gita aerea su alcune zone campagnole, che grandi cerchi si formano in poco più di 30 minuti e senza che dall'alto si vedano folle di persone o autovetture in movimento. In pratica questi turisti facendo il passaggio di andata e quello di ritorno su piccoli aerei, hanno potuto in poco tempo testimoniare la comparsa di questi cerchi, non presenti al primo passaggio sul sito  ma ben visibili nel passaggio di ritorno.
Bisogna ammettere che se pur è possibile per l'uomo realizzare grandi figure geometriche complesse in un campo di cereali, non lo è farlo in 30 minuti senza alcun mezzo a disposizione e senza l’aiuto di un gruppo abbastanza numeroso di artisti.
Le spighe di cereali piegate dall'azione umana risultano spezzate da una pressione meccanica: che sia una corda, un asse in legno ecc... Le spighe del 30% circa dei crop circles in circolazione, quelli ritenuti autentici, non presentano questa caratteristica. Esse sono piegate ma non spezzate, l'unica spiegazione scientifica a tale fenomeno è la presenza di un forte campo elettromagnetico.
Anche in questo caso, la scienza ufficiale è stata in grado di dimostrare che tale campo elettro magnetico potrebbe essere riprodotto dall'uomo ed i cerchi risultanti avrebbero spighe con caratteristiche simili a quelle dei cerchi ritenuti veritieri. Il problema sta nel fatto che il fenomeno sarebbe si riproducibile ma con l'ausilio di tecnologie avanzata, di molti uomini, e molte risorse economiche, senza tralasciare il discorso legato ai lunghissimi tempi di realizzazione connessi alla preparazione delle attrezzature ecc. ed al tempo necessario a smantellare tutto e ripartire senza lasciare traccia. In poche parole una cosa impensabile alla luce della vastità del fenomeno e assolutamente contrastante con i racconti e le testimonianze.
Oltre al campo elettromagnetico necessario alla realizzazione dei “Cerchi”, in questa piccola percentuale di Crop Circles ritenuti autentici è presente, quasi sempre, un campo elettromagnetico anomalo persistente spesso solo nel perimetro del cerchio stesso ed una leggera radioattività. Certamente questa condizione non potrebbe essere riconducibile all'azione di gruppi improvvisati di persone che si muoverebbero solo con assi e corde, come molti continuano a sostenere.
Ma cosa forma allora i cerchi?
Chi o cosa ne è responsabile?
Vi sono diverse ipotesi al vaglio, alcune ormai scartate quasi del tutto:
1)      Ipotesi Aliena: Per molti anni si pensò che questi enormi pittogrammi fossero creati da grandi astronavi aliene che atterravano nei campi di cereali schiacciando le spighe, questa ipotesi ha perso valore quando il fenomeno ha iniziato a cambiare e da semplici cerchi si è passati a riproduzioni perfette di forme geometriche ed altri pittogrammi spesso rappresentanti sistemi planetari o simboli legati alla famosa geometria sacra. Resta però in piedi la teoria che queste ipotetiche civiltà aliene utilizzino una loro particolare tecnologia per creare i pittogrammi ed inviare all’umanità determinati messaggi in codice. Personalmente ritengo improbabili se non impossibili entrambe le teorie, per quale motivo una civiltà aliena intelligente e tecnologicamente avanzata dovrebbe comunicare con noi in modo criptico e non diretto?.
2)      Ipotesi energia antica: Molti Crop Circles si formano nelle vicinanze di importanti siti archeologici, molti avanzano l’ipotesi che antichi popoli dotati di conoscenze avanzate, abbiano deciso di “programmare” questi monumenti in modo da accumulare energia nel corso degli anni e rilasciarla in modo da creare questi particolari pittogrammi utili ad avvisarci di un determinato pericolo, o di istruirci su verità attualmente dimenticate. Questa teoria è, a mio avviso, molto improbabile, sia perché nessuno potrebbe spiegare come tali monumenti riescano a comportarsi come veri e propri catalizzatori energetici sia perché non credo che popoli antichi tanto avanzati non abbiano ipotizzato che tali monumenti potessero essere distrutti dal corso della storia e degli eventi, sicuramente avrebbero scelto metodi migliori per lasciarci tali importantissimi messaggi.
3)      Teoria del complotto H.A.R.P.: Questa teoria è relativamente giovane, si basa sull’ipotetica azione di una macchina enorme e nascosta dal governo degli Stati Uniti d’America. Questa tecnologia si baserebbe proprio sullo sfruttamento di particolari campi elettromagnetici capaci di manipolare il clima terrestre in una particolare area geografica e addirittura di creare violenti terremoti. Questa macchina userebbe metalli rilasciati in atmosfera per riflettere i campi elettromagnetici inviati ed indirizzarli sull’obiettivo scelto con enorme precisione. I metalli utili a tale scopo sarebbero rilasciati tramite l’azione degli aerei, per molti le famose scie bianche rilasciate in alta quota non sarebbero dovuti alla condensazione del vapore acqueo relativo all’azione dei grandi motori ma vere e proprie “scie chimiche”, sostanze rilasciate volontariamente. In base a quanto detto, i pittogrammi altro non sarebbero che esperimenti militari atti a migliorare la precisione e l’efficacia di questa tecnologia e ad intimidire le nazioni del mondo tramite dimostrazioni mirate.
4)      Teoria spiritica: In molte circostanze, i testimoni presenti durante la comparsa di enormi Crop Circles hanno affermato di aver visto strane sfere luminose comparire dal nulla e roteare sul campo di cereali schiacciando le spighe al loro passaggio e formando di conseguenza i pittogrammi. Alcuni sostengono di aver ricevuto, in queste occasioni, messaggi telepatici tranquillizzanti, dunque sembrerebbe che tali sfere luminose abbiano una natura intelligente ed un comportamento e caratteristiche riconducibili a molti fenomeni legati allo spiritismo. Spiriti, non intesi come il classico “Fantasma” ma forme molto più evolute, come l’esoterismo classico ci insegna. Esseri spiritici intelligenti che intervengono per inviarci determinati messaggi e poi sparire nel nulla così come sono comparsi. Alieni se vogliamo, alieni intesi come esterni non al nostro pianeta ma alla nostra dimensione, dunque ritorna una similitudine tra lo spiritismo ed il fenomeno legato all’ufologia. Anche nelle ricerche legate allo spiritismo, nel Ghost Hunting in particolare, si è giunti alla conclusione che le entità spiritiche sfruttino l’elettromagnetismo o addirittura siano create da particolari campi elettromagnetici. A mio parere questa ipotesi potrebbe essere in qualche modo veritiera.

Tra le teorie sopracitate le più plausibili sembrerebbero quella basata sulla tecnologia segreta militare H.A.R.P. e quella basata sulle sfere di luce di origine spiritica, se la verità si nascondesse nella prima, ci sarebbe ben poco da ricercare, se si nascondesse nell’ipotesi spiritica, allora si potrebbero creare teorie basate su tecniche di ricerca alternative a quelle utilizzate oggi e migliorare la ricerca generale.

Purtroppo al giorno d’oggi sono pochi i ricercatori seri che credono più nella conoscenza che nella fama personale, il risultato è che si è venuto a creare un insano sistema di speculazione legato al fenomeno che rischia di far perdere credibilità alle ricerche sullo stesso riducendo il tutto ad atto voluto di origine umana e volto allo scherzo… Forse ciò è quanto qualcuno desidera avvenga.

Articolo di Contino Mario
Copyright vietata ogni riproduzione non autorizzata.

Commenti